Ristorante giapponese a Treviso, in tema con la mostra “Dai samurai a Mazinga”

Abbiamo cenato al Ristorante I-Sushi a Treviso una domenica sera di ottobre. 


Uscivamo dalla mostra “Giappone, dai samurai a Mazinga” allestita alla Casa dei Carraresi dal 1 ottobre 2014 al 31 maggio 2015. Molto interessante, belle armature, ceramiche, stampe. Non annoia e anzi è un buon compromesso per entrare in contatto con alcuni aspetti della cultura di questo meraviglioso paese. Interessante e inaspettato l’angolo dedicato alle “shunga”, le stampe con immagini erotiche. Merita sicuramente di essere visto il servizio video dei curatori della mostra Adriano Madaro e Francesco Morena che si trova verso l’uscita.


A cena abbiamo scelto “I-sushi” principalmente perché potevamo arrivarci a piedi in due minuti 🙂


Passione Alla Busara – I-Sushi
Premetto che conosciamo bene il Giappone e l’abbiamo girato in lungo e largo perciò partiamo un po’ prevenuti con i ristoranti giapponesi in Italia che vogliono ricreare l’atmosfera nipponica rischiando sempre di renderla “finta” e “artificiale”. Tuttavia I-Sushi a Treviso ci è piaciuto e lo consigliamo. 
Passione Alla Busara – I-sushi
Passione Alla Busara – I-Sushi

Abbiamo provato il sushi misto da 25€, buono e ben presentato, il ramen, saporito ma un po’ “italianizzato” nel gusto, lo chirashi, buono, e un dolce ottimo, tortino caldo al cioccolato con ripieno di gelato al latte di riso. Abbiamo bevuto birra al the verde (meglio la Kirin).
Passione Alla Busara – I-Sushi
La qualità del pesce è buona, sia del sushi sia delle altre pietanze. 
La presentazione dei piatti è curata e l’atmosfera è intima, accogliente.
Il personale è italiano, preparato e cordiale.
Passione Alla Busara – I-Sushi
Come punto dolente segnaliamo le orchidee finte come soprammobile.
Non si possono vedere… i giapponesi mettono i fiori di orchidea veri anche nei piatti come decorazione! Consigliamo un po’ di pollice verde e di passare ai fiori naturali 🙂


Grazie per essere passati su Passione Alla Busara!

Sul nostro profilo Instagram trovate a anche le foto della mostra, eccole qui !


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *